Web Designer & Web Developer WordPress, SEO, HTML5, JQuery e molto altro. Piccoli articoli per grandi progetti!




Design Nominees Andres Hunger

andres hunger

Design Nominees Perché un granchio?

Perché un granchio?

Sarebbe troppo semplice definirmi un amante del mare che vivo attivamente e con passione. E’ da lì che proviene la figura che mi rappresenta e che campeggia in home. Ve lo sarete chiesto.
Questo amore lo devo a mio padre, teutonico di Monaco come suggerisce il cognome Hunger, da cui ho anche ereditato una contaminazione continentale e mitteleuropea che si pone accanto a quella artistico creativa di una mamma marchigiana.

In una società tribale fatta di simbologie, ieri ed oggi più che mai, ho scelto (o forse mi ha scelto lui?) il mio alter ego. Il granchio o, come dice la gente di mare da queste parti riferendosi ad una particolare specie, il “pauro”. Già in un rapporto geografico, storico e politico di Pietro Castellano del 1837 si annota in merito ai pregiati frutti del mare di fronte alla costa anconitana:

….”Vi abbondano i crostacei , fra' quali v' hanno taluni particolari granchi di scoglio , che diconsi pauri , di ottimo sapore”.

A parte questo aspetto, il “pauro”, grazie alla capacità ciclica di rinnovare il carapace, è un simbolo di rinascita continua che rappresenta il percorso evolutivo della mia vita. Quasi estinto, lui sta tornando piano piano, rischiando coraggiosamente ogni giorno di essere carpito da uomo o animale durante sue abluzioni sugli scogli della falesia.
Il mito lo pone a difesa dell’idra che Ercole uccise durante una delle sue dodici fatiche ed è da qui che, per compensare l’eroico carattere e seguente sacrificio, nasce la famosa costellazione.
Presso le antiche popolazioni Thai il granchio aveva un ruolo propiziatorio all’ingresso della caverna dell’aldilà e sognarlo fa avverare i desideri.
I miei ed i vostri.

 

 

Google speed & think with Google testing tool

undefined

Google speed & think with Google

Perchè testare il propio sito?
A breve Google integrerà uno Speed test nei risultati di ricerca...scienza o fantascenza?
Già da tempo si sapeva che la vellocità di apertura delle propie pagine web non fosse solo utile a chi naviga...

Grazie a una collaborazione con Measurement Lab, società fondata per monitorare le prestazioni di internet a livello globale, Google potrebbe presto integrare nei risultati di ricerca anche un test della velocità della connessione.

Vedremo cosa succede...

 

Compressione gzip tramite file .htaccess

undefined

Compressione gzip

Una importantissima funzionalità per il nostro sito è la velocita!
Sempre più utenti vogliono tutto e subito, massimo 3 secondi ad apertura poi siamo out!
Ma anche per Google e fonte di posizionamento, più abbiamo una sito web ben strutturato e più potremmo essere ben posizioanti.
(Certo non serve solo quello si deve fare anche molto altro in ottica SEO)

Esistono due funzioni che permettono la compressione gzip tramite .htaccess, noi prenderemo mod_deflate il più attuale.
Il metodo di compresione gzip mod_deflate è possibile solamente su server linux che utilizzano  Apache 2 e superiori.

Il seguente codice attiva la compressione gzip per i contenuti del vostro sito e va inserito all'interno del file htaccess facendo molta attenzione,
un errore potrebbe compromettere la visualizzazione corretta del sito.

# DEFLATE compressione
<IfModule mod_deflate.c>
# Compress HTML, CSS, JavaScript, Text, XML and fonts
AddOutputFilterByType DEFLATE application/javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE application/rss+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/vnd.ms-fontobject
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-opentype
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-otf
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-truetype
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-font-ttf
AddOutputFilterByType DEFLATE application/x-javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xhtml+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE application/xml
AddOutputFilterByType DEFLATE font/opentype
AddOutputFilterByType DEFLATE font/otf
AddOutputFilterByType DEFLATE font/ttf
AddOutputFilterByType DEFLATE image/svg+xml
AddOutputFilterByType DEFLATE image/x-icon
AddOutputFilterByType DEFLATE text/css
AddOutputFilterByType DEFLATE text/html
AddOutputFilterByType DEFLATE text/javascript
AddOutputFilterByType DEFLATE text/plain
AddOutputFilterByType DEFLATE text/xml
# Remove browser bugs
BrowserMatch ^Mozilla/4 gzip-only-text/html
BrowserMatch ^Mozilla/4\.0[678] no-gzip
BrowserMatch \bMSIE !no-gzip !gzip-only-text/html
Header append Vary User-Agent
</IfModule >
# FINE DEFLATE

AddOutputFilterByType: indica su quale specifico contenuto e file vogliamo attivare la compressione gzip.

BrowserMatch: specifica le direttive per alcuni browser e/o versioni obsolete per i quali queste impostazioni non sono valide.

Una volta inserito non vi resata di testare il tutto ;-)

 

Salva

meta tag Safari telephone=no

undefined

Meta tags utili per il mobile iPhone / iPod / iPad

I Meta-tag sono dei tag Html volti a fornire informazioni aggiuntive (meta-informazioni) non visibili all’utente ma solo al browser, posso servire non solo per la SEO, ma oggi anche per funzionalità aggiuntive per il mobile.

Nel browser Safari per iOS (iPhone / iPod / iPad) come sappiamo rivela in automatico i numeri di telefono e gli indirizzi e-mail per convertirli in link.

Spesso però questa funzionalità potrebbe procurarci dei problemi e confondere l’utente.
Se non si desidera questa funzione, è necessario utilizzare il seguente meta tag.


Safari (iPhone / iPod / iPad):

<meta name="format-detection" content="telephone=no">

Salva

Discussioni più recenti → Home ← Discussioni più vecchie