Web Designer & Web Developer WordPress, SEO, HTML5, JQuery e molto altro. Piccoli articoli per grandi progetti!




Yoast’s XML Sitemap 404 Error Plugin

Sitemap 404 Error

Sitemap 404 Error

Yoast’s XML Sitemap 404 Error, posso dire che questo genere di errore è molto frustrante sopratutto se non si riesce a correggere! ;-(
Credo che sitemap XML di Yoast sia una soluzione ottimale perché, da quello che ho visto, l'indicizzazione dei motori di ricerca funziona molto bene, ma se si verificano errori come risorverli?
Dopo una serie dio ricerche sul web sono riuscito a trovare la soluzione, che condivido con voi.

1 Soluzione la più semplice:
1. A volte, tutto quello che dovete fare è quello di deselezionare (disabilitare) la sitemap XML, salvare le impostazioni, quindi controllare (abilitare) indietro e salvare nuovamente le impostazioni.

Fare attenzione dopo un Yoast o un aggiornamento a tema. Anche se la sitemap XML funziona bene, dopo aver aggiornato il plug-in o il tema, potrebbe essere visualizzato l'errore 404. Se questo accade, applicare la soluzione di cui sopra, dovrebbe funzionare.

2. Se nr. 1 non funziona, quindi disattivare e riattivare il plugin. Verificare.

3. Ripristinare i permalink. Got to Admin (WordPress) -> Impostazioni -> Permalinks, e basta premere Salva modifiche senza modificare nulla.

2 Soluzione correzione di W3 Total Cache:
Come ho detto sopra, a volte il 404 pagina non trovata errore può essere causato dal tema + W3 Total Cache. Questo è quello che è successo nel mio caso. Mappa del sito di Yoast ha funzionato bene con il tema, ma con W3 Total Cache ho avuto i primi problemi, le pagine e post cancellati risultavano ancora all'interno della Sitemap generando l'errore! (404)

Quindi potremmo settare il plugin W3 Total Chahe:
Vai su -> Browser Cache -> Prevent caching exception list.
aggiungi questa stringa: sitemap(_index|[0-9]+)?\.xml
e abilita la spunta come sotto.

undefined


Potremmo intervenire anche lato server:

Apache

Quello che dovete fare è quello di aggiungere un po 'di codice nel vostro .htaccess.
Aggiungere questo codice prima che le principali regole di riscrittura di WordPress vengano scritte:

 # WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix
RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^sitemap_index.xml$ /index.php?sitemap=1 [L]
RewriteRule ^locations.kml$ /index.php?sitemap=wpseo_local_kml [L]
RewriteRule ^geo_sitemap.xml$ /index.php?sitemap=geo [L]
RewriteRule ^([^/]+?)-sitemap([0-9]+)?.xml$ /index.php?sitemap=$1&sitemap_n=$2 [L]
RewriteRule ^([a-z]+)?-?sitemap.xsl$ /index.php?xsl=$1 [L]
# END WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix

Se stai usando WordPress in una sottocartella, ad esempio / wordpress /, quindi si dovrebbe utilizzare questo codice invece:

 # WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix
RewriteEngine On
RewriteBase /wordpress/
RewriteRule ^sitemap_index.xml$ /wordpress/index.php?sitemap=1 [L]
RewriteRule ^([^/]+?)-sitemap([0-9]+)?.xml$ /wordpress/index.php?sitemap=$1&sitemap_n=$2 [L]
# END WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix

Nginx

Aggiungere all'interno del Nginx config*:

#Yoast sitemap
location ~ ([^/]*)sitemap(.*)\.x(m|s)l$ {
## this redirects sitemap.xml to /sitemap_index.xml
rewrite ^/sitemap\.xml$ /sitemap_index.xml permanent;
## this makes the XML sitemaps work
rewrite ^/([a-z]+)?-?sitemap\.xsl$ /index.php?xsl=$1 last;
rewrite ^/sitemap_index\.xml$ /index.php?sitemap=1 last;
rewrite ^/([^/]+?)-sitemap([0-9]+)?\.xml$ /index.php?sitemap=$1&sitemap_n=$2 last;
## The following lines are optional for the
rewrite ^/news-sitemap\.xml$ /index.php?sitemap=wpseo_news last;
rewrite ^/locations\.kml$ /index.php?sitemap=wpseo_local_kml last;
rewrite ^/geo-sitemap\.xml$ /index.php?sitemap=wpseo_local last;
rewrite ^/video-sitemap\.xsl$ /index.php?xsl=video last;
} 

*Fondamentalmente è necessario trovare il file nginx.conf dove inserire il codice, ovviamante non a nulla a che vedere con il file .htaccess.

ATTENZIONE! C'è la possibilità che le soluzioni lato server (Nginx e Apache) possano causare errori, quindi se non si è pienamente sicuri...
Evitate le soluzioni ;-)

 

 

WordPress per Hidden malware

undefined

Come eseguire la scansione del sito web Wordpress

Come il più popolare sistema di gestione dei contenuti on-line, siti web WordPress sono un obiettivo comune per gli hacker, spammer e altri soggetti malintenzionati.
Ecco perché è fondamentale adottare misure per rendere il vostro sito web più sicuro.
L'obiettivo della maggior parte degli hacker è quello di infettare il sito web con malware. minacce malware più comuni sono:


Pharma Hacks - inietta lo spam nel database sito web o file.

Backdoor - consente agli hacker di avere accesso al tuo sito web in qualsiasi momento, tramite FTP o la vostra area di amministrazione di WordPress.

Drive by Download - quando un hacker utilizza uno script per scaricare un file nel computer degli utenti, sia a loro insaputa o indurre in errore il visitatore e dicendo che il software fa qualcosa di utile.

Di file e database Iniezioni - codice inserisce nei file o database che consente gli hacker fanno un certo numero di cose diverse.

Redirect dannosi - Reindirizza i visitatori a una pagina di loro che induce in errore le persone a scaricare un file infetto.

Phishing - utilizzati per acquisire username, password, indirizzi e-mail e altre informazioni sensibili.

Quando la maggior parte della gente pensa su un sito web viene violato, pensano l'hacker deturpare il sito e mettendo un messaggio per i visitatori ad esempio il sito web è stato violato da gigio!

In realtà, defacement non sono così comuni.
La maggior parte degli hacker non voglio che tu sappia che hanno manomesso il tuo sito web, come la prima cosa che il proprietario di un sito web farà quando sanno che il loro sito è stato compromesso è rimuovere i file maligni in questione.

Gli hacker che infettano il tuo sito web con il malware sono più discreti. Più a lungo si sono a conoscenza del tuo sito web sia infetto, più a lungo possibile utilizzare il sito web per inviare e-mail di spam e infettare i visitatori. Anche un sito web WordPress sicuro può essere violato senza che il proprietario sapere. E 'quindi importante che eseguire la scansione del sito web regolarmente per rilevare eventuali malware nascosto.

In questo articolo, vorrei mostrarvi servizi e soluzioni di plugin che vi aiuteranno a rilevare il malware dannoso sul tuo sito web WordPress.

Sucuri Malware Scanning

Sucuri hanno una grande reputazione come un di sicurezza efficace e soluzione di scansione del malware. La loro Sucuri SiteCheck scanner esegue una scansione del sito web per i problemi più comuni gratuitamente.

Lo scanner esegue una scansione del sito web per le iniezioni di malware, defacement, e di spam. Sarà anche rilevare se il server sito è stato inserito nella lista nera (che può accadere se un hacker ha utilizzato il server per inviare spam). Il limite principale dello scanner è che è necessario eseguire la scansione del sito web manualmente da soli.

Aggiornamento a loro $ 89,99 piano di premio annuo vi darà avvisi automatici via e-mail e Twitter su eventuali problemi di malware. Questo piano sarà anche rimuovere il malware te e rimuoverò il tuo sito web da qualsiasi blacklist.

undefined

Sucuri offrono anche un plugin per WordPress intitolato Sucuri Security . Oltre alla scansione del sito web per il malware, il plugin offre un firewall per rendere il vostro sito più sicuro, le opzioni che affrontano buchi comuni di sicurezza di WordPress indurimento e una sezione "ultimi accessi" che mette in evidenza esattamente chi ha accesso al tuo sito web.

Il plugin ha anche alcune caratteristiche utili per il ripristino del sito web dopo un attacco, come ad esempio l'aggiornamento delle chiavi di sale WordPress e la reimpostazione delle password degli utenti.

Woocommerce aggiungere campo Codice Fiscale

Woocommerce aggiungere campo Codice Fiscale o p.IVA

Woocommerce aggiungere campo Codice Fiscale o p.IVA

Aggiungere il campo Codice Fiscale su WooCommerce (o p.IVA) nella sezione del checkout è ormai obbligatorio.
Ma vediamo di inserire il campo senza l'uso di plugin aggiountivi come il noto WooCommerce Checkout Manager che si rivela molto utile ma hai me potrebbe appesantire il nostro WooCommerce.

 Cero un hook all'interno del file functions.php:

// Creo un hook
add_filter( 'woocommerce_checkout_fields' , 'custom_override_checkout_fields' );
function custom_override_checkout_fields( $fields ) {
// Aggiungo il campo codice fiscale e lo rendo obbligatorio
$fields['billing']['billing_codice_fiscale'] = array(
'label'     => __('Codice Fiscale o p.IVA', 'woocommerce'),
'placeholder'   => _x('Codice Fiscale o p.IVA', 'placeholder', 'woocommerce'),
'required'  => true,
'clear'     => true
);
return $fields;
}
// Mostro il nuovo campo codice fiscale nella pagina di checkout
function my_custom_checkout_field_display_admin_order_meta($order){
echo '<div><strong>'.__('Codice Fiscale o p.IVA').':</strong> ' . get_post_meta( $order->id, '_codice_fiscale', true ) . '</div >';
}

Bootstrap WordPress Theme

Bootstrap WordPress Theme

Sviluppare tema Wordpress con BootstrapWP

Navigando sul web ho trovato BootstrapWP!
Ovvero come implemetare Bootstrap all'interno di un tema Wordpress e non solo... come costruire da un HTML un tema Wordpress e molto altro...

Devo dire che il tutorial è fatto molto bene sia per che e  appena agli inizi dello sviluppo di WordPress o sviluppatori più skillati...

Questo servizio ci offre una serire di tutotial, non tutti gratuiti:

undefined

Ma sempre ottimo per chi vuole cominciare sviluppare con Wordpress.

Link: bootstrapwp.com

 

Discussioni più recenti → Home ← Discussioni più vecchie