Andres Hunger UX Web designer  
WINNER OF THE DAY Featured of the Day Boostlizer



Translate

Pages

Nuovo algoritmo SEO Google 2018

undefined

Le nuove disposizioni dei Meta tags

Nel nuovo anno 2018 Google ha già apportato diversi aggiornamenti al suo algoritmo e alle sue pagine dei risultati di ricerca - inclusi i meta tag.


Tra questi aggiornamenti vi sono le ricerche vocali e localizzate, che stanno cambiando il modo in cui viene implementata la SEO.
Google si aggiorna costantemente. Questo significa che la SEO si sta evolvendo, come sempre.

Nessuno sa per certo come si evolveranno esattamente i cambiamenti futuri, ma sappiamo che l'infrastruttura del sito web deve essere costruita correttamente.

Alcuni degli elementi più importanti del SEO sono i meta tag di un sito web.
Tecnicamente, molti elementi di una pagina web sono "meta tag": tag HTML che di solito non sono visibili alla maggior parte dei visitatori e che sono molto importanti per i robot dei motori di ricerca.

I tag su cui mi concentrerò in questo articolo sono i tag Meta Title e Meta Description, con alcune parole riguardanti le intestazioni e il tag meta Keywords ormai obsoleto.

I meta tag sono ciò che fa risaltare il tuo sito nei risultati di ricerca o, in alcuni casi, fa l'esatto opposto. Il meta titolo ideale aumenta l'attenzione degli utenti, e la meta description stuzzica un utente abbastanza da farli entrare nel sito.

2018 potrebbe vedere alcune ricerche più specifiche e personalizzate, ma al momento non è possibile creare meta tag specifici per ogni query mai posta (anche con l'aumento dell'IA).

Ecco una lista di controllo con gli elementi più importanti che un Meta Title dovrebbe includere:

1. GRAMMAR
Negli anni precedenti, i KW sarebbero stati i primi in questa lista, ma con l'algoritmo intelligente di Google in continua evoluzione, gli utenti non hanno bisogno di KW ingoiati, ma piuttosto di informazioni rilevanti che rispondono alle loro esigenze
L'attenzione di Google è sull'intento dell'utente e su UX , non su riempimento KW: mantenere il titolo grammaticalmente corretto
Il tuo sito si classificherà bene finché trasmetti un buon messaggio.


2. KW
Dopo aver fatto una ricerca KW ben pianificata , considera il KW più rilevante da attuare nel titolo; quel termine di ricerca dovrebbe essere usato il più vicino possibile all'inizio del titolo
o Il posizionamento errato di un semplice KW può portare a una diminuzione delle classifiche, o mantenere una pagina risalente.


3. BREVE E AL PUNTO
La lunghezza deve essere di circa 55-70 caratteri
Tieni presente che quel numero è solo una stima. Il motivo: Google taglia titoli che sono più lunghi di 600 pixel . Ciò significa che la lunghezza visiva di un titolo nei risultati di ricerca è più importante del numero effettivo di caratteri. Le cifre e le lettere strette occupano meno spazio di quelle ampie, ad esempio "1", "t" e "I", rispetto a "7", "M" e "W".


o SEOMofo ha pubblicato un caso di studio molto interessante su questo argomento qualche tempo fa, che è ancora rilevante (il sito Web aggiorna anche i test) e si è rivelato un risultato molto interessante: un meta titolo di 107 caratteri che viene mostrato in SERP (!)


4. NESSUNA PROMO
Rendilo NATURALE ! Nessuno stile promozionale per pagine informative indirizzate al traffico organico - altrimenti, Google lo considererà come spam e, molto probabilmente, con buone ragioni.


Tenete presente l'intento dei vostri visitatori e il vostro sito funzionerà meglio - non tutti i KW valgono questo immobile, e se gli utenti non troveranno quello che stanno cercando una volta sul vostro sito, lasceranno.


5. UNICITÀ
Proprio come i contenuti duplicati su una pagina, Google non è un fan dei titoli duplicati (e delle descrizioni, se è per questo) e verrà mostrato nelle prestazioni del tuo sito - assicurati che ogni pagina abbia il suo titolo unico.

INFO TAB
Un'altra cosa da tenere a mente è che il meta titolo apparirà nella scheda aperta quando si sfoglia una pagina.
Questo serve come elemento informativo per aiutare UX e la navigazione dell'utente.
Idealmente, vorrai che tutte le informazioni rilevanti siano mostrate il più possibile evidenti.

Come accennato in precedenza, il meta titolo ha molta influenza sulle classifiche di una pagina e sul suo CTR, e potrebbe benissimo essere il meta tag più forte nel 2018, ma non è affatto l'unico.

INSERISCI LA META DESCRIPTION

La meta description è, letteralmente, una descrizione di una pagina. Si trova appena sotto il meta titolo nei risultati di ricerca, e non può essere visto da un visitatore una volta che entrano nel sito. In passato, sembrava avere più potere in termini di classifiche di una pagina, in modo simile al meta titolo, ma in questo giorno ed età, dopo aver attraversato molti aggiornamenti e cambiamenti, il suo scopo è cambiato.

Il suo attuale obiettivo principale è quello di dire all'utente di che cosa tratta una pagina (un teaser o un blurb, di sorta), e di farlo in modo seducente. Questo è il motivo per cui la meta description è così importante: è uno dei principali fattori che aiutano il CTR di una pagina.

Ecco le ultime best practice e notizie sulle meta descrizioni:

1. META DESCRIZIONE LUNGHEZZA - AGGIORNAMENTI!
Solo fino a diversi giorni fa, la lunghezza raccomandata per una meta description era di circa 155-160 caratteri, come suggerito dai professionisti SEO di MOZ.

Negli ultimi giorni, Danny Sullivan stesso (da una delle divisioni di ricerca di Google) ha ammesso che le descrizioni sono ora più lunghe - il consenso generale online è che la lunghezza è attualmente di circa 230 caratteri. Questa è la risposta di Sullivan a Barry Schwartz di Search Engine Land su Twitter:
La risposta di Danny Sullivan a Search Engine Land su TwitterRisultati diversi mostrano lunghezze diverse e alcuni siti presentano anche descrizioni di oltre 300 (!) Caratteri

2. KW
Sì, dovresti includere anche il tuo KW nella meta description - è importante! Questo serve come un altro modo per dire agli utenti che hanno trovato le informazioni che stavano cercando - e ovviamente più informativo del meta title, badate bene:
meta description keywords

Non esagerare con il KW, tuttavia - il suo ricorrere nella descrizione non lo rinforza necessariamente; infatti, farlo potrebbe finire per fare il contrario.


3. FARE CLIC SU
Ricorda: lo scopo principale della meta descrizione è quello di aumentare l'interesse dell'utente, rimanendo comunque pertinenti ai contenuti della pagina.
Fai il conteggio delle copie - racconta ai visitatori di cosa tratta la pagina, senza rivelare immediatamente tutti i tuoi segreti.
Pensa a qualcosa che sia facile da leggere e avvincente.

4. UNICITÀ
Esattamente come Titoli Meta: dai a ciascuna pagina una descrizione fatta su misura per questo.

INTESTAZIONI

Non possono essere generalmente definiti "meta tag", ma le intestazioni (spesso definite anche "titoli" o più comunemente indirizzate come "titoli" confusi) sono quasi importanti quanto i meta-titoli e le descrizioni. Tag di intestazione, codificati in numeri, dimensioni e importanza a partire da 1 in poi (il tag <h1> è l'intestazione più grande e più importante, <h2> il secondo e così via), sono effettivamente visibili su una pagina quando un l'utente entra nel sito e non nei risultati di ricerca, al contrario di titoli e descrizioni.

In effetti, sono abbastanza importanti da essere i titoli principali di una pagina - tanto è vero che è la migliore pratica SEO per assicurarsi che la tua pagina abbia un'intestazione H1 (il tuo titolo principale) il più in alto possibile sulla tua pagina, e diversi Intestazioni H2 da seguire.

META KW
Il meta tag di KWs è uno di quelli che io stesso ho usato parecchio in passato e che, come detto sopra, è diventato obsoleto.
L'idea alla base di questo tag era piuttosto diretta e di base: utilizza le parole chiave per le quali desideri classificare e Google le terrà in considerazione nel suo algoritmo.

Tuttavia, molti webmaster hanno abusato di questo tag per posizionarsi il più in alto possibile (puoi biasimarli?), Il che ha portato a un altro aggiornamento di Google, un algoritmo più intelligente, che alla fine ignorava del tutto questo tag.

C'è ancora qualche discussione riguardo questo tag e se ha o meno alcun tipo di effetto su una pagina.
La nostra raccomandazione è di rimuovere completamente i meta KW, ovunque essi compaiano.

Riteniamo che potrebbero essere considerati un fattore di spam negli occhi di Google (sappiamo che è in Bing ).

Inoltre, i meta KW consentono ai tuoi concorrenti di capire ancora meglio quali KW stai bersagliando e su quali pagine...

 

Fonte

Seo

seo

Principali punti SEO primo step

Per lo sviluppo di un buon progetto web, si devono tener conto di molti fattori.
La SEO "Search Engine Optimization" ha un'importanza primaria nella progettazione web se si vuole emergere, ed essere dei professionisti nel settore.

Nonostante Google cambi gli algoritmi e ci guidi nella progettazione, ci sono delle regole base molto semplici da rispettare.
Premessa questo articolo non andrà in profondità ma vuole semplicemente dare una piccola linea guida per lo sviluppo della SEO alle prime armi nel secondo step andremo in profondità. Un delle regole fondamentali e la verifica e l'analisi che vedremo nel prossimo articolo.

Design responsive (RWD)

Nel mondo del Web Design, si sente continuamente parlare delle tecniche e delle pratiche per la costruzione di pagine HTML responsive. Una pagina responsiva è una pagina con un layout che si adatta automaticamente alla risoluzione e alle dimensioni del device con cui la stiamo visualizzando esempio Desktop e mobile (Smartphone, tablet), Google per indicizzare e posizionare ha bisogno che il sito web sia responsive.

Scelta del servizio di Hosting

Il provider del server che ospiterà il vostro sito, deve garantire la continuità del servizio. Un servizio instabile, con tempi di risposta lunghi o addirittura di inattività, penalizza un sito perché questo risulta irraggiungibile sia dai visitatori che dagli spider, i quali potrebbero indicizzare solo parzialmente le pagine, o considerare il sito come non più attivo.

Nome del dominio

La scelta del nome del dominio è fondamentale. Spesso i nomi dominio prescelti sono utilizzati da altre società o altri siti web. In questo caso, la lotta per raggiungere posti elevati nella SERP dei motori di ricerca potrebbe essere molto serrata. Una buona regola è quella di effettuare delle ricerche prima di comprare un dominio e selezionare un nome breve e chiaro, che contenga una o massimo due keyword.

Codice HTML

Per facilitare il lavoro dei motori di ricerca, e cercare di ottenere un buon posizionamento, è buona regola sviluppare siti web con codice “pulito” ed efficace. Evitate di ricorrere eccessivamente a codice javascript e ricordate di verificare che il codice HTML utilizzato sia allineato alle direttive del W3C.

Tag TITLE

E’ un tag fondamentale per l’ottimizzazione di una pagina. E’ quello che comunica il contenuto del sito sia ai motori di ricerca che agli utenti e che compare nella pagina dei risultati di una ricerca, su cui gli utenti cliccano per accedere ad un sito. L’unicità del titolo per ogni pagina è una condizione fondamentale per accrescere la propria posizione.

Il titolo deve contenere e preferibilmente iniziare con le keyword per cui vogliamo essere trovati. Il testo deve ben descrivere il contenuto della pagina, ma non deve essere troppo lungo, altrimenti Google e gli altri motori di ricerca potrebbero tagliarlo, rendendolo poco comprensibile agli occhi degli utenti.

Meta tag DESCRIPTION

La description è una breve descrizione del contenuto della pagina web, utile sia ai motori di ricerca che ai suoi utenti. Se ottimizzata, essa viene mostrata nella pagina dei risultati della ricerca come snippet, ovvero quel breve riassunto visualizzato nella SERP, subito sotto il titolo, che ha un ruolo importantissimo nel convincere un utente a scegliere di visitare una determinata pagina web. È buona norma utilizzare una descrizione per ogni pagina.

Tag di Headings

I tag headings vengono utilizzati per organizzare i contenuti della pagina. Esistono 6 misure di tag headings: si parte da <h1>, il più importante, fino ad arrivare ad <h6>, il meno importante. I tag headings normalmente aumentano la dimensione del testo contenuto all’interno del tag e danno all’utente un informazione visiva relativa all’importanza del testo presente al di sotto.

Usando varie misure di tag heading sarà possibile creare una struttura ben definita e permettere all’utente una navigazione più facile del documento. Generalmente, il tag h1 si applica al titolo del paragrafo, mentre i successivi h2 e h3 ai suoi sottoparagrafi.

Per quanto riguarda i motori di ricerca, anche essi utilizzano questi tag per capire di cosa si parla e quali testi sono più rilevanti all’interno della pagina. Il tag h1, in particolare, va utilizzato una sola volta all’interno della pagina e va ottimizzato inserendo parole chiave, ricordando, però, di non utilizzare gli stessi testi già utilizzati per title e description.

Meta tag keywords

E’ un tag che non ha più un peso fondamentale nel posizionamento, ma lo si può comunque ottimizzare inserendo le parole chiave più adatte ad una determinata pagina.

Grassetto

I marcatori grassetto e corsivo consentono di mettere in risalto una o più parole agli occhi dei visitatori, aumentando così la leggibilità del testo e permettendo di individuare più facilmente le parole o le frasi più importanti.

Per aiutare i robots a capire quali sono le parole più importanti all’interno di un testo, è meglio rendere il grassetto e il corsivo utilizzando i tag STRONG e EM i quali, da un punto di vista semantico, segnalano la presenza di una o più parole importanti. Ad ogni modo, non bisogna esagerare con l’utilizzo di questi tag all’interno di uno stesso documento.

URL

Gli URL, gli indirizzi che identificano una determinato documento web, sono molto importanti ai fini SEO perché compaiono nella pagina dei risultati dei motori di ricerca, nel browser, e spesso compaiono come link ipertestuali posizionati in altre pagine web, documenti o sui social network. Per tale motivo è importante che essi siano ottimizzati: devono contenere le keyword ed essere brevi e comprensibili. Spesso ci imbattiamo in indirizzi contenenti numeri o simboli.

Questo tipo di URL non è user friendly, non comunica nulla né ai motori, né a chi effettua una ricerca. Un URL leggibile e descrittivo, invece, oltre a favorire il lavoro dei crawler dei motori di ricerca, è più comprensibile e può attirare l’attenzione degli utenti.

Sitemap XML

La sitemap è un file in formato XML (eXtensible Markup Language) che contiene l’elenco delle pagine di un sito web. Dopo essere stato creato, questo file va inviato al motore di ricerca attraverso gli “strumenti per webmaster” per informarlo di tutte le pagine presenti sul sito web. Così facendo, è possibile porre rimedio ad errori di scansione dei crawler, i quali potrebbero non rilevare correttamente tutte la pagine di un sito.

Pagine di errore 404

Durante la navigazione, un visitatore potrebbe capitare su pagine che non esistono (errore 404), semplicemente perché hanno digitato un URL sbagliato oppure perché hanno seguito un link a cui non è più collegata alcuna risorsa. Sarebbe bene creare una pagina 404 personalizzata che contenga dei link alla pagina principale del sito o a sezioni importanti dello stesso. In questo modo si migliorerà la user experience. Se l’errore 404 è causato da link rotti, bisogna assolutamente ricordare di eliminare tali link o risistemare i collegamento tra link e risorsa.

Robots.txt

Si tratta di un file di testo da caricare sul server, nella cartella principale del sito. All’interno del file è possibile dare delle istruzioni al crawler del motore di ricerca circa quali pagine non scansionare.

Anchor Text

L’anchor text è il testo cliccabile di un link, ed è posizionato all’interno del tag <a href=“…”></a>. Questo testo va ottimizzato perché dice qualcosa di utile sulla pagina linkata sia ai visitatori di un sito che ai motori di ricerca. Per ottimizzarli, potreste inserire keyword importanti ed un testo breve ma descrittivo. Non dimenticate di inserire e ottimizzare anche il Title del link.

Immagini

Anche le immagini che sono posizionate all’interno di una pagina web devono essere ottimizzate. Per ogni immagine è bene utilizzare un nome di file distinto e personalizzare l’attributo “title” e quello “alt”.

Quest’ultimo attributo migliora la user experience perché permette di specificare un testo alternativo che apparirà nel caso in cui l’immagine, per qualche motivo, non possa essere visualizzata. Inoltre, se un utente sta visualizzando il sito con un browser che non supporta le immagini, o se sta utilizzando tecnologie alternative, come ad esempio uno screen reader, il contenuto dell’attributo “alt” gli fornirà informazioni riguardo l’immagine corrispondente. Anche i robot dei motori di ricerca non riescono a “leggere” le immagini, perciò è importante aggiungere questi attributi per far capire ai motori di ricerca che cosa l’immagine rappresenta e indicizzarla per la ricerca immagini.

Contenuti

Per ottenere un buon posizionamento, è opportuno che un sito offra dei contenuti utili e interessanti che creino un valore per gli utenti.
Tali contenuti devono essere unici, ovvero non copiati da altri siti (Google si accorge se il contenuto è “duplicato” e lo penalizza nella pagina dei risultati di ricerca), aggiornati frequentemente e di qualità, cioè approfonditi e ben scritti. Un sito povero di contenuti, che non viene aggiornato e che contiene documenti brevi e mal scritti, non potrà essere ben posizionato, o comunque non riuscirà a mantenere posizioni elevate per molto tempo. Naturalmente, il contenuto dovrà includere le parole chiave con cui si vuole essere trovati, ma in maniera tale da non risultare innaturale per il visitatore.

Google e gli altri motori di ricerca moderni ricorrono ad un’analisi semantica del testo che comprende anche la sinonimia e la correlazione tra termini, per cui è sconsigliabile ripetere in modo innaturale le parole chiave e diventa opportuno ricorrere a sinonimi o concetti correlati che sicuramente non penalizzano la lettura del testo da parte dei visitatori e vanno bene anche per i robots dei motori di ricerca. L’attività di scrivere contenuti di qualità abbinata all’ottimizzazione SEO è chiamata SEO Copywriting.

Spam in Google Analytics sbarazzarsene subito!

Come liberarsi dalle falsi lingue su Google Analytics (spam)

Spam in Google Analytics

Come implementiamo soluzioni per evitare questa minaccia, gli spammer continuano a trovare nuovi modi di entrare nelle nostre analisi.

Questa volta hanno utilizzato l'intestazione lingua HTTP per inviare i messaggi come lingue ed è utilizzato siti legittimi come Reddit, Twitter, motherboard.vice.com o TNW, ma abbiamo una soluzione! 
Grazie a Carlos Escalera ringraziandolo ancora per l'enorme contributo! GRAZIE!

Questa espersssione ci aiutera contro gli spam:

 \ S [^ \ s] * \ s |. {15,} | \ |.,

Non inserire spazi, segui la guida qui sotto è inserisci il codice 

undefined

!Nota: Non ti preoccupare se al momento della test del filto compare questo messaggio" Questo filtro non cambierà i dati ... " se avete seguito le istruzioni correttamente il filtro funzionerà.

PPC vs SEO

PPC vs SEO

SEO o PPC: quale approccio deve essere usato e quando?

Prima di niziare a capire andiamo a capire in modo molto semplice e sintetico cosa sia il PPC e la SEO e come interagiscanio fra di loro e come usarli al meglio.

PPC?

PPC (Pay-Per-Click) è un metodo di pubblicità del tuo sito e-commerce con l'obiettivo di indirizzare il traffico ad esso. Il più popolare di queste piattaforme sono AdWords di Google e Facebook.

SEO?

SEO (Search Engine Optimization) è l'ottimizzazione del sito in corso del tuo negozio per aumentare i risultati di ricerca di ricerca del motore. In questo post, vedremo le principali differenze tra PPC e SEO, quando utilizzare ogni e come si può utilizzare sia per aiutare il tuo business online crescere.


PPC vs SEO

Conversioni di vendita:
Questa non è una questione semplice per affrontare senza prima averne parlato traffico. Quando si tratta di traffico, PPC vi porterà più traffico nel breve termine, mentre SEO garantirà più traffico nel lungo periodo. Tuttavia, in un insieme, il tasso di conversione per il traffico PPC è più elevato. Questo perché si è in grado di indirizzare questi annunci per gli acquirenti specifici e visitatori del sito precedenti in concomitanza con momenti specifici dell'anno, che sono più propensi ad acquistare i vostri prodotti.

Creazione di un marchio
Quando si tratta di costruzione del marchio, SEO è un must. Con l'aiuto di contenuti di marketing, SEO farà in modo di apparire in prima pagina per un certo numero di termini di ricerca, in ultima analisi, si guadagnando più esposizione per il vostro negozio di marca. PPC d'altra parte, sarà limitato alle parole chiave specifiche che si sta utilizzando nella vostra campagna. Tuttavia, utilizzando Google visualizzare gli annunci di rete e Facebook PPC, è possibile far crescere la consapevolezza su tutti i fronti contemporaneamente.

Spesa pubblicitaria e ROI
Sappiamo tutti che PPC ha un prezzo, ma come discusso in precedenza, il cartellino del prezzo viene fornito con traffico immediato e conversioni più elevate. Se i concorrenti non sono offerte per le parole chiave desiderate, i tassi di click-through più bassi saranno sicuri di godere di ROI migliori. Tuttavia, se la concorrenza è dura, questo potrebbe essere costoso.

Mentre SEO nel suo complesso, se si sta facendo senza il costo di un'agenzia, non ti costa nulla in termini monetari. Essa, tuttavia, richiede un sacco di tempo e diligenza. SEO non è solo continua, ma i risultati saranno a lungo termine. Se la vostra nicchia è unico e non si hanno un sacco di concorrenza, questo processo richiederà meno tempo che se si sta cercando di rottura in un mercato già saturo. In questo caso, in cui risultati organici sono competitivi, PPC sarà un'opzione molto più conveniente per aiutare a salire pagina verso l'alto.

Quando utilizzare PPC
Le reti pubblicitarie più popolari includono Google AdWords e Facebook Ads. Nel complesso PPC è un must per la guida di traffico altamente mirati quando siete alla ricerca di risultati istantanei. Così, quando è PPC un must? Per le promozioni time-sensitive Quando si desidera ottenere il più trazione e il traffico possibile da un'offerta limitata o promozioni negozio, PPC è un must. Mentre SEO ha un lungo periodo di gestazione, PPC vi permetterà di eseguire campagne per le offerte che scadono in pochi giorni per indirizzare il traffico mirato al tuo sito e, infine, la conversione più veloce. Per altamente mirati traffico PPC, a differenza di SEO, vi permetterà di indirizzare gli acquirenti online molto specifiche in base ai loro dati demografici, abitudini di acquisto, età, reddito e gli interessi - solo per citarne alcuni. PPC è un potente strumento per aiutare a raggiungere un gruppo specifico di persone - persone altamente mirati, che hanno maggiori probabilità di negozio. A dominare Risultati della ricerca Quando si utilizza campagne di ricerca PPC, siete in grado di passare alla parte superiore dei risultati di ricerca. campagne PPC, come esempi che seguono, consentono, attraverso parole chiave pertinenti, per competere in un mercato altamente competitivo.

Dal momento che Google ha cambiato il modo in cui vengono visualizzati i loro motori di ricerca, questo tipo di campagne PPC stanno producendo numeri di traffico buoni per la spesa. 

Per risultati immediati
Mentre SEO costruisce autorità marca, rango e valore nel tempo, PPC offre on-line negozi istante, risultati veloci. Dal secondo la sua campagna entra nel vivo, si vedrà il traffico istantaneo. Questo è l'esposizione ideale per il vostro sito per spingere i prodotti limitati, lancio di nuovi prodotti, guadagnare trazione per nuovi negozi, ecc, il che rende il numero uno viale di marketing per i negozi di e-commerce.

Quando sei nuovo e continua a guadagnare trazione SEO
SEO richiede tempo. Se sei un negozio di recente, è probabile che non avrete un sito web ricco di contenuti ancora. campagne PPC vi permetterà di essere in cima alla pila, rimangono rilevanti ai motori di ricerca e generare traffico a breve termine, mentre si sta costruendo il vostro valore di SEO.

Quando usare SEO
E 'stato affermato che più della metà di tutto il traffico sito web verrà dai motori di ricerca. Il più grande di questi è Google, che attualmente ha una quota di mercato intorno al 65% e milioni di ricerche al giorno. SEO garantirà il vostro sito è parte di questo traffico web mega. Così, quando è SEO un must?

Ottenere risultati coerenti
PPC offre una soluzione rapida per ottenere il vostro negozio on-line in cima ai risultati di ricerca. SEO si basa sul lungo termine e pianificazione coerente. A dominare la prima pagina dei motori di ricerca avrà la perseveranza, tuttavia, una volta che il negozio ha guadagnato la trazione, garantirà, traffico costante a lungo termine che consentiranno di ottenere risultati coerenti.

Aumentare Autorità Sito
La creazione di autorità all'interno della vostra nicchia crea fiducia nel vostro negozio on-line. Diventando il go-to per informazioni vi permetterà di guidare un sacco di traffico al tuo negozio nel tempo e SEO è la chiave di questo processo. Costruire una reputazione attraverso il traffico sostenibile al contenuto relativo vi farà un'autorità nel suo campo e SEO contenuti ottimizzati si arriva lì.

Aumentare Website Value
La quantità di traffico tuo negozio ottiene, la sua classifica generale dei motori di ricerca, è page-rank e link popularity contribuiscono al valore complessivo del tuo negozio online. Questo può aiutare a salire il prezzo quando / se si decide di vendere o mostrare eventuali partner o collaboratori il vostro valore.


Come utilizzare SEO e PPC per i migliori ROI

Utilizzando sia SEO e PPC, è possibile costruire una presenza istante in cima ai risultati di ricerca per il tuo negozio e-commerce, mentre si costruisce le inserzioni organici in background.

Come ho già detto nell'introduzione di questo post, se si utilizzano entrambi i metodi contemporaneamente, si sarà in grado di costruire un negozio di marca, pur rimanendo davanti e al centro, agli occhi dei potenziali acquirenti online. La linea di fondo è questa: proprio come PPC porta nel traffico istante e converte le vendite, così anche sarà SEO pratiche danno la vostra autorità negozio, costruire la fiducia e garantire non solo il traffico nel corso del tempo, ma ripetere le imprese.

Assicurarsi che il sito è ottimizzato per i cellulari, veloce e di buona qualità. Eliminare errori 401, assicurarsi che il sito è user-friendly per il cliente e rispettare norme tecniche SEO. Investire nel marketing contenuti e costruire un blog e diventare il go-to all'interno nicchia del negozio. Tutto questo non solo aiuterà SEO e assicurare che il traffico a lungo termine, ma contribuire a convertire le vendite dei tuoi campagne PPC.

Mentre pagine di destinazione personalizzate, messa in vendita di prodotti annunci e campagne PPC intelligenti sono un investimento utile, SEO non può essere trascurato. È possibile eseguire tutte le migliori campagne PPC in tutto il mondo, ma se il traffico arriva al tuo negozio ed è lento o meno user-friendly o mobile reattivo, sono meno propensi ad acquistare - far cadere il ROI.

Un altro fattore da considerare è che se non si sta eseguendo correttamente le campagne, si potrebbe spendere molto più di quanto si dovrebbe essere sulle tue campagne PPC.

La conclusione?
Hai bisogno di entrambi! Il successo della vostra azienda fa affidamento sul traffico, e il punto è, che, insieme, SEO e PPC sono le più potenti di guida del traffico, e il mantenimento, si avvicina. Mentre SEO richiede più soldi per costruire, non necessita di un budget pubblicitario. Inoltre, è necessario considerare i continui cambiamenti che Google può fare. Mentre PPC offre risultati immediati, può essere molto costoso se non ottimizzato correttamente.

Per vincere, la combinazione di SEO + PPC è il metodo migliore. Esso consente di eseguire test immediati con PPC che si ottiene risultati immediati, e poi si sa quali parole chiave si dovrebbe investire con SEO - che richiede tempo per ottenere risultati. Gli studi hanno dimostrato che l'uso di entrambi, in realtà aumenta la vostra torta complessiva - elaboreremo su questo argomento in un post diverso quindi rimanete sintonizzati.

HTML5 sintassi in ottica SEO

undefined

HTML5 la giusta sintassi in ottica SEO

Google ci insegna che scrivere una buona sintassi HTML5 sia di struttura (giusto codice html) che di logica (rispettare le regole esempio h1 a seguire h2 h3 ecc) è una predominante vincente per posizionarsi bene.

Questo perché Google oggi tende a non classificare più nelle prime posizioni siti programmati in maniera non consona al suo standard.

Oltre alla nostra personale conoscenza di programmazione, spesso ci può succedere per vari motivi, di generare errori che potrebbero compromettere il nostro lavoro, per questo motivo sono nati molti strumenti che ci vengono in aiutano, uno di questi e w3c validator, ottimo per capire e correggere eventuali errori.

Con il passare degli anni l’HTML5 sarà sempre più alla portata di tutti anche senza nessuna conoscenza tecnica, grazie ai numerosissimi software che nascono ogni mese per la creazione di siti web, più o meno accattivanti, che vorrebbero prendere il posto di web designer e developer.

La differenza per Google fra i vari siti web si valuterà non solo sulla base del contenuto originale (articoli di un blog) ma anche lato codice!

Certo questo è un piccolo articolo che non ha la pretresa di insegnare nulla a nessuno ma solo di rendere consapevoli l'importanza di scrivere un codice senza errori.

Sarebbe da approffondire molto am molto di più... grazie per l'attenzione!

HTML5  web Developer Andres Hunger
CSS3 web Developer Andres Hunger
javascript web Developer Andres Hunger
jQuery web Developer Andres Hunger
Bootstrap Andres Hunger Blog
WP Developer Andres Hunger