Web Designer & Web Developer WordPress, SEO, HTML5, JQuery e molto altro. Piccoli articoli per grandi progetti!




Hermès digital strategy

Hermès ripensa alla sua strategia digitale!

Quando si parla di strategia digitale è sempre bene guardarsi attorno, anlizzare bene obiettivi e strumneti.
Ecco un esempio sulla moda.

“Il 2017 sarà per noi un anno di grandi cambiamenti dal punto di vista digitale”, ha dichiarato Axel Dumas, alla guida di Hermès, in occasione della presentazione dei risultati annuali. Dumas non ha comunicato cifre relative all’e-commerce della maison del lusso, ma ha rivelato che: “il tasso di crescita del sito è nettamente superiore alla crescita del fatturato globale dell’azienda”.

Di fatto, in occasione delle vendite natalizie, l’e-shop di Hermès si è aggiudicato il primo posto tra le boutique del gruppo per quanto riguarda la vendita a livello mondiale di cravatte. Come ricorda Dumas:

“Hermès è stata la prima griffe del gruppo ad aprire un e-commerce nel 2001, in particolare negli Stati Uniti. Siamo prima di tutto commercianti e volevamo debuttare direttamente con le vendite online, piuttosto che consacrarci a un sito istituzionale”.

Nel frattempo, il sito è invecchiato, mentre le nuove tecnologie avanzano velocemente.
“Concentrandoci su una grande qualità delle immagini, abbiamo accumulato del ritardo per quanto riguarda le applicazioni mobili”,
ha ammesso il patron della maison francese, che riconosce anche la scarsa chiarezza del sito attuale:

“Per comunicare meglio la magia di Hermès, avevamo deciso di fare un sito dove la gente si potesse perdere. Risultato: le persone si sono perse davvero!”.

Da qui, l’esigenza attuale del gruppo di rivedere profondamente la sua strategia digitale. È Wilfried Guerrand, già a capo delle calzature e del prêt-à-porter donna, che da un anno e mezzo si sta occupando del progetto. L’idea è di fondere l’e-commerce con il sito istituzionale. “Speriamo di lanciare il nuovo sito nel 2017, iniziando a fare dei test in un Paese di piccole dimensioni”, ha concluso Axel Dumas.

Di Dominique Muret Versione italiana di Laura Galbiati fonte: it.fashionnetwork.com

Per tutti coloro che non credono più nel web... Oggi è ancora più vivo!
Alla base di tutto, rinnovamento che avviene soltanto investendo in risorse umane... solo cosi si potrà fare la differenza...

 

Digital strategy

undefined

Strategie web & Strategia Digitale

Utilizzando la giusta strategia digitale si può competere nel marcato internazionale e nazionale, competenze e serietà fanno la differenza!

Costruire una comunicazione efficace sul web
Che tu sia un’azienda di piccole, medie o grandi dimensioni, per poter costruire una comunicazione efficace sul web devi avere ben chiari i tuoi obiettivi: vuoi raggiungere nuovi mercati? Lanciare un nuovo prodotto o trovare nuovi clienti?

Ecco perché oggi si parla di Strategia 

La definizione di un Piano Strategico Digitale (Digital Strategy) permette alle aziende di determinare e formalizzare in un unico documento, la migliore Strategia web da adottare, gli obiettivi e le azioni da intraprendere in relazione a fattori chiave quali: 

  • Mission;
  • Valori chiave dell'impresa;
  • Strategia Istituzionale;
  • Filosofia dell'impresa;
  • Sistema delle idee dominanti;
  • Carattere dell'organizzazione.

La presenza di un Piano Strategico Digitale, consente di comunicare a tutti i livelli aziendali ed in particolare ai responsabili operativi, le modalità previste di sviluppo dei nuovi canali digitali e le relative implicazioni dal punto di vista commerciale, marketing, organizzativo, logistico ed informatico al fine di monitorare lo stato di avanzamento e massimizzare le performance del nuovo canale distributivo e di comunicazione.

undefined

Il punto di partenza è la definizione congiunta, tra le varie funzioni aziendali, delle linee guida strategiche di lungo periodo, in relazione agli obiettivi commerciali e marketing, nel rispetto dei punti di forza e di debolezza aziendale emersi dalla Swot Analysis.

La costruzione di una pianificazione formale, operativa, diminuisce le possibilità che lo sviluppo commerciale attraverso i nuovi canali digitali rimanga un "libro dei sogni", riducendo l'orizzonte temporale, determinando le prassi organizzative e metodologiche con cui si dovrà pervenire alle scelte strategiche e le relative modalità di perseguimento...

Home